Categorie
Cani

Come avvicinarsi e accarezzare un cane che non si conosce

come avvicinarsi a un cane che non si conosceStai camminando assorto tra i tuoi pensieri, alzi lo sguardo, vedi un bellissimo cane proprio davanti a te e la prima cosa che pensi è “Devo assolutamente accarezzarlo.” Se anche tu non resisti ad accarezzare tutti i cani che incontri questo articolo fa proprio al caso tuo.

La prima cosa da tenere a mente è che non tutti i cani sono uguali, ci sono quelli che amano farsi accarezzare da chiunque incontrino e cani che, per svariati motivi, hanno paura ad esser toccati dalle persone che non fanno parte della loro stretta cerchia di umani di fiducia.

Quindi, la prima cosa in assoluto da fare, se vuoi accarezzare un cane che non conosci è chiedere il permesso al suo accompagnatore.

E soprattutto non rimanerci male se il permesso viene negato perché il proprietario conosce bene il proprio cane e sa benissimo se smania per essere accarezzato o se la cosa lo infastidisce o impaurisce.

Bene, supponiamo che ti sia stato detto che il cane ama essere accarezzato, cosa fai? L’istinto ti suggerisce ti buttarti braccia al collo e sbaciucchiarlo??? Alt, non è questo il modo e in fondo lo sai anche tu!

La cosa migliore da fare, per lui ma anche per te, è muoversi lentamente e non sorprendere il cane toccandolo di lato o da dietro perché anche il cane più buono del mondo se, preso alla sprovvista, un morso può darlo.

Quindi avvicinati lentamente in maniera frontale, in modo che lui possa vederti e, anche se ha dei bellissimi occhioni, non fissarlo negli occhi in continuazione perché potrebbe interpretare questo tuo modo di fare come una minaccia per lui o per il suo proprietario.

Ora che sei vicino, e che abbiamo stabilito che non è il caso di abbracciarlo e sbaciucchiarlo per quanto sia tenero e bellissimo, e che sai che bisogna muoversi lentamente, mostragli i palmi delle tue mani in modo che lui possa annusarti e decidere da solo di potersi o meno avvicinare a te.

Se il cane ti si avvicina e ti annusa allora puoi finalmente accarezzarlo, possibilmente con calma e non strapazzandolo come faresti con le uova per preparare la frittata.

come accarezzare un cane sconosciutoSe il cane sembra particolarmente a suo agio puoi anche abbassarti alla sua altezza ma tieni presente che non conoscendo il cane che stai accarezzando non puoi nemmeno sapere la sua reazione quindi se ti abbassi stai anche pronto a spostarti se noti segni di intolleranza.

E ora che hai avuto il permesso di accarezzarlo, ti sei finalmente riuscito ad avvicinare e hai coccolato il cane, vorresti offrirgli un biscottino? Bene, non tirare fuori qualunque cosa hai dalle tasche senza aver chiesto il permesso al proprietario.

Quel gesto che per te è una gentilezza e che il cane sicuramente adorerà può anche compromettere la salute del cane o un percorso educativo che stanno facendo. Ci sono cani, proprio come le persone, che sono allergici o intolleranti a certi alimenti e quel biscottino che tu vorresti dargli in segno di amicizia potrebbe farlo stare male. Oppure ci sono cani che mangiano tutto quello che trovano e il suo proprietario sta cercando, per il bene del cane visto anche quello che si sente in giro e cosa fanno certe persone, di insegnargli a non prendere cibo da terra o da altre persone.

Lo so che molti pensano che talune persone sia gelose del proprio cane e che ci vietino di accarezzarli o offrire un biscotto perché sono antipatiche ma ricorda che nessuno conosce meglio del proprietario il proprio cane e che in quel momento quella persona che ti sembra tanto antipatica sta cercando di fare del suo meglio per il suo amato cane.

Categorie
Cani Gatti

Proteggi il tuo cane o gatto dal diabete

Proteggi il tuo cane o gatto dal diabete cantone ticinoIl diabete è una malattia davvero pericolosa e molti proprietari di animali diabetici si trovano in grande difficoltà a riconoscerne i sintomi. Ed essendo il diabete una malattia davvero pericolosa, tanto da condurre alla morte se non correttamente curata, vorrei sensibilizzare tutti gli amanti degli animali su questa malattia e sui sintomi.

Il diabete mellito è caratterizzato da un incremento dei livelli di zucchero nel sangue, ciò avviene quando ci si trova in presenza di una carenza di insulina.

Normalmente i livelli di zucchero sono vengono regolati dall’insulina ma se quest’ultima è insufficiente lo zucchero si accumula nel sangue e non è più utilizzabile dal nostro organismo.

La diagnosi precoce è essenziale

Al fine di escludere l’insorgenza o limitare le complicazioni dovute al diabete è essenziale diagnosticarlo il più in fretta possibile.
Cani e gatti che soffrono di diabete ma seguono una corretta terapia concordata con il proprio veterinario di fiducia hanno aspettative di vita lunghe.
Il diabete può manifestarsi a qualunque età indipendentemente da razza e sesso, tuttavia esistono alcuni fattori di rischio che è bene conoscere.

Fattori di rischio per il gatto

  • obesità
  • scarsa attività fisica
  • età avanzata: gatti anziani
  • eredità genetica
  • correlazione con altre malattie come l’infiammazione cronica del pancreas e l’ipertiroidismo

Fattori di rischio per il cane

  • obesità
  • età avanzata: cani di mezza età e anziani
  • eredità genetica

Segnali di allarme da non sottovalutare

Ora che abbiamo visto quali sono i fattori di rischio e dato che sappiamo l’importanza della diagnosi precoce, non resta che identificare quali sono i segnali di allarme.

  • sete intensa
  • letargia ovvero l’animale è meno attivo e dorme di più
  • insorgenza della cataratte nel cane
  • pelo rado, secco e opaco o eccessiva perdita
  • debolezza agli arti posteriori nel gatto
  • assenza di auto pulizia nel gatto
  • difficoltà a saltare nel gatto

Come viene diagnosticato il diabete

Se si ha anche solo il minimo sospetto che il proprio amico a quattro zampe possa soffrirne è bene recarsi immediatamente dal vostro veterinario. Il vet dopo aver valutato le informazioni che gli fornirete potrà procedere con l’analisi delle urine per verificare l’eventuale presenza di glucosio nel sangue e nelle urine. Dobbiamo ricordare che la diagnosi precoce e la terapia insulinica migliorano la qualità e le aspettative di vita dell’animale diabetico.

Come si tratta il diabete?

La terapia consigliata per la cura del diabete consiste nella somministrazione di insulina e nel sottoporre l’animale a una dieta a basso contenuto di carboidrati.  Il tutto verrà stabilito dal veterinario sulla base degli esami clinici effettuati e sulle condizioni di salute del vostro cane o gatto.